ItalianotedescoFrancese
Home arrow Il servizio Microlis

MicroLis è un servizio ultraclean per la sterilizzazione e decontaminazione abiti da lavoro

Cernita
ImageViene ricevuto il materiale tessile sporco ritirato dagli addetti alla distribuzione presso i Clienti. Il locale di ricevimento è fisicamente separato dalla zona controllata a valle delle lavatrici. Questa zona presenta normali caratteristiche ambientali di pulizia dell’aria. Per accedere a quest’area il personale deve seguire procedure definite per quanto riguarda gli indumenti da indossare e i comportamenti da mantenere. I compiti del personale presente in questa zona sono quelli di provvedere al controllo quantitativo degli articoli sulla base della documentazione fornita dal Cliente e selezionarli per tipologia.
 
Carico
ImageGli addetti alla cernita caricano le lavatrici secondo le quantità ed il programma di lavaggio stabiliti. Per il lavaggio si utilizzano lavatrici cosiddette “a cavaliere” in quanto, al termine del processo, scaricano gli articoli puliti direttamente nella zona controllata. L’efficacia del ciclo di lavaggio è tenuta costantemente sotto controllo e documentata. Il ciclo è controllato da computer e software specifici che gestiscono il programma di lavaggio. Le acque di scarico delle lavatrici sono convogliate ad un depuratore consortile.
 
Zona controllata
ImageQuesta zona in classe M 5, oltre che essere fisicamente separata dalla precedente, è anche in sovrappressione. Tale situazione ne favorisce l’isolamento ed evita l’ingresso di aria contaminata. Per accedere a quest’area, il personale deve seguire procedure definite per quanto riguarda gli indumenti da indossare e i comportamenti da mantenere. In tale zona si processano alcune fasi di lavorazione degli articoli Microlis.
 
Decontaminazione Particellare ed Essicazione

ImageLa decontaminazione particellare ha come obiettivo la depolverizzazione  micrometrica dei capi mentre l'essicazione ha come obiettivo l’asciugatura degli articoli tessili al fine di permettere la successiva fase di controllo e piegatura. Gli essiccatori sono provvisti di specifici filtri assoluti - Hepa Filter.

 
Clean Room

ImageGli indumenti tessili che devono essere depolverizzati dopo la fase di lavaggio, vengono lavorati in clean room di classe M5. L’abbigliamento del personale che ha accesso alla clean room e le procedure relative al comportamento da seguire in tale ambiente, garantiscono la protezione del prodotto dalla  ricontaminazione.

 
Imbustamento

ImageI capi da spedire vengono imbustati in sacchetti di polietilene sigillati tramite un processo di termosaldatura all’interno della clean room e preparati per la spedizione.

 
Spedizione e smistamento

ImageIn questa fase vengono inscatolati i sacchetti contenenti il materiale tessile da inviare al Cliente o, quando richiesto, da sottoporre all’ulteriore processo di sterilizzazione.

 
Sterilizzazione

ImageLa Alsco si avvale di fornitori certificati che sterilizzano per irraggiamento mediante un processo di sterilizzazione convalidato.

 
Distribuzione

ImageLa fase di distribuzione consiste nella consegna e nel ritiro degli articoli tessili presso i Clienti secondo itinerari prestabiliti nei giorni concordati con il Cliente. La distribuzione è affidata a nostro personale e costituisce il canale più immediato di comunicazione tra il Cliente e la Alsco.

 
Manutenzione e magazzino

ImageManutenzione
L’attività di manutenzione, non evidenziata sul flusso, ha come obiettivo il funzionamento e l’efficienza di macchine e impianti e la conseguente gestione dei pezzi di ricambio.

Magazzino
Ha il compito di preparare le dotazioni di materiale tessile destinato ai nuovi clienti,  gli aumenti e diminuzioni stock per i clienti in essere, gestire tutte le operazioni di sostituzione del materiale tessile a noleggio.

 
Controllo del processo

ImageIl controllo del processo avviene attraverso l’attività di monitoraggio dei “punti di controllo”  ritenuti determinanti per il buon funzionamento di macchine o impianti nelle varie fasi del trattamento del materiale tessile. Tali controlli sono stabiliti mediante l’applicazione del metodo HACCP (Hazard Analysis Critical Control Point) al processo e hanno periodicità diverse in funzione dell’importanza del fattore monitorato.
Le registrazioni di tali controlli costituiscono un importante strumento per la gestione delle non conformità di processo e per l’implementazione di azioni preventive (ISO  9002).